Fondazione "Barone Giuseppe Lucifero di S.Nicolò"

Criteri di selezione degli aventi diritto

 CRITERI DI SELEZIONE 

I criteri  di individuazione della platea di beneficiari sono analiticamente evidenziati, quanto alle attività estive, nei progetti di colonia, anno per anno ritualmente prodotti, in uno ai patti e condizioni conseguentemente sottoscritti con i soggetti interessati ed il tutto agli atti d’ufficio, mentre i criteri concernenti il Centro Studi Pomeridiano sono stati, via via, esplicitati nei provvedimenti di liquidazione del contributo spettante all’attuatore dei servizi e sono stati già oggetto di ricognizione con determinazione n.184 del 20/12/2012.

A titolo esplicativo viene a latere inserito il progetto di colonia tipo, adottato in data antecedente al diffondersi e dilagare della pandemia da covid-19, che, in conseguenza delle limitazioni imposte a livello sanitario, ha, nel biennio 2020/2021, subìto una rimodulazione a seguito del ripensamento delle modalità svolgimento del servizio oltre che un rimensionamento del numero dei partecipanti.

I servizi resi sono primariamente volti a fornire sostegno ai nuclei familiari che vivono difficili e particolari situazioni di disagio economico-sociale e, contestualmente;

-   le prestazioni offerte si presentano, per i fruitori, come percorsi di maturazione e crescita, in un ambiente il più possibile sano e scevro dai problemi che quotidianamente affliggono le famiglie o le realtà di provenienza;

-    nella realizzazione delle attività, l’intendimento è stato anche quello di evitare la “ghettizzazione” di coloro che versano in situazioni “difficili ed a rischio”, favorendo, di contro,  l’integrazione di bambini ed adolescenti appartenenti a realtà sociali differenti nonchè ad etnìe diverse, o che presentano disabilità;

 Ciò posto:

-  quanto alla colonia estiva, i criteri di individuazione dei soggetti destinatari del servizio, le modalità di accesso, le quote di compartecipazione alla spesa ed i costi sono quelli individuati, anno per anno, nei progetti all’uopo redatti dal Segretraio-Responsabile di gestione ed agli atti d’ufficio.

A titolo riassuntivo si evidenzia che il costo giornaliero della colonia, in data antecedente allo stato emergenziale, è stato determinato, alla luce dei c.d. costi incomprimibili, in € 30,00 a bambino (comprensivo di trasporto a/r, colazione, merenda e pranzo, personale qualificato e figure specialistiche, in un rapporto educatori-minori di 1 a 5, mensa, pulizia, controlli, etc.), prevedendo più turni di funzionamento, dal lunedì al venerdì, di ogni settimana, dalle ore 8.00 alle ore 18.00 . In periodo pandemico il predetto costo è stato ridotto ad € 20,00 in conseiderazione della minore durata giornaliera.

- quanto, invece, al Centro Studi Pomeridiano, stante il più limitato numero dei beneficiari delle prestazioni (il cui costo graverà sull’Ente), si riassumono qui di seguito i criteri:

a) i partecipanti vengono scelti in base a indicatori relativi a disagio economico, disagio socio-ambientale, disagio cognitivo, disagio didattico, disagio comportamentale oltre all’indice di continuità relativo alle attività svolte a Gigliopoli ed ai colloqui che svolti con un rappresentante della Fondazione, un rappresentante dell’Associazione Il Giglio, attuatrice dlle attività, e la psicoterapeuta di riferimento del progetto Gigliopoli;

b)  in caso di parità viene privilegiata la continuità;

c) vengono creati gruppi con un numero limitato di partecipanti (4/5 minori) per favorire una maggiore efficacia dei percorsi educativi programmati;

d) ogni modulo viene formato, quando possibile, da:

- un/a ragazzo/a con grave disagio economico, sociale, didattico o cognitivo;

 - un/a ragazzo/a per cui è in corso l’inizio o il completamento del ciclo scolastico;

  - un/a ragazzo/a con medio disagio economico, sociale, didattico o cognitivo;

 - un/a ragazzo/a  stabilizzatore/trice, con il compito di armonizzare il gruppo;

e) la partecipazione al Centro Studi, per i minori scelti sulla scorta degli indicatori di cui sopra, ha carattere gratuito.

Il costo del servizio è stato presuntivamente determinato in € 12,00 pro-die, a bambino, per tre volte la settimana (comprensivo di trasporto da e verso i centri di raccolta, assicurazione, merenda, materiale per i diversi laboratori, etc.), dalle 15.00 alle 19.00, con una durata di circa 8 mesi.

Qualora occorrente, potrà essere richiesta, ai bambini che si trovano in migliori condizioni economiche,una quota di partecipazione, che potrà servire a sostenere, parzialmente, nuovi ingressi o un eventuale semiconvitto per i minori aventi titolo;

f) i bambini non inizialmente compresi nei gruppi sono inseriti nelle graduatorie dei minori in attesa, nelle quali vengono inclusi anche quei ragazzi che faranno  richiesta dopo l’elaborazione della graduatoria medesima;

g) la graduatoria resta aperta e potrà scorrere nel caso in cui se ne presentino le condizioni (rinunce, presenza nuove risorse umane, anche volontarie, aumento contributo economico da parte dell’Ente, finanziamenti, raccolta fondi, eventuali proventi da iniziative ed eventi, compresi nella progettualità annuale e a latere dell’attività socio-educatica-didattica....)